2012 - Raffaella Bugini

E’ responsabile di una filiale di banca e ha la passione per i fornelli. Nessun professionismo, solo sacro fuoco sulle orme di Pellegrino Artusi. Si chiama Raffaella Bugini risiede a Valbrembo in provincia di Bergamo ed è la vincitrice del Premio Marietta 2012, il concorso nazionale per cuochi dilettanti, dedicato alla fedele governante dell’Artusi, Marietta Sabatini. La Bugini ha strabiliato la giuria, presieduta da Verdiana Gordini, con il suo “Risotto al moscato di scanzo con biligòcc e fonduta di strachitund”, ispirato al celebre manuale artusiano. A lei vanno mille euro e soprattutto il prestigioso riconoscimento di “erede” di Marietta Sabatini, colei che ha condiviso centinaia e centinaia di ricette insieme al padre della cucina italiana. La consegna del Premio è avvenuta nella Chiesa dei Servi, ed a farlo è stata Margarita Fores fulcro del recente accordo tra Casa Artusi e Manila nella Filippine, ospite della Festa. Questi gli altri quattro cuochi non professionisti finalisti: le “Tagliatelle smeraldine al basilico di Prà con sugo di astice” di Gabriella Zambolin di Genova, commessa nella vita; “Tagliatelle gialle al rosmarino con sugo de musso” di Barbara Siano, psicologa disoccupata, residente a Abano Terme (Padova); “Maccheroni al con ragù di agnello” di Diego Ferrandello, portalettere di Sesto San Giovanni (Mi); “Maccaronari con i mogliatielli al sugo” di Erminio Picariello, edicolante di Capriglia Irpina (Avellino).

Documenti