La Repubblica. Le biblioteche gastronomiche Italiane

La Repubblica 18 03 2017

Dalla Casa Artusi alla Fondazione Feltrinelli: ecco le biblioteche gastronomiche italiane.

di Federico De Cesare Viola

"Il best seller ante litteram di Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, è forse il caso più celebre di letteratura gastronomica italiana, l'opera che per la prima volta, nel 1891, concorse all'unità culturale della Penisola, se non altro sul piano culinario. Lo scrittore romagnolo, in una clausola del suo testamento, stabilì che la sua collezione di libri doveva servire "quale fondamento e principio alla formazione di una pubblica biblioteca da istituirsi in Forlimpopoli". E così oggi Casa Artusi custodisce la Collezione Artusiana (comprese tutte le edizioni del suo lavoro più celebre, ed è sicuramente una delle destinazioni imprescindibili (...)