News Eventi

Foto PREA

“Pellegrino Artusi 1820-2020. Ricette a fumetti di Alberto Rebori” in Casa Artusi


INAUGURAZIONE venerdì 9 OTTOBRE 2020 ore 17

Intervengono:

Milena Garavini, Sindaco di Forlimpopoli

Laila Tentoni, Presidente Casa Artusi

Andrea Tomasetig, Curatore Mostra

Andrea Corsini, Assessore a mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo, commercio della Regione Emilia-Romagna

Nel 2020 si celebra un anniversario importante e atteso per la storia della gastronomia moderna italiana e non solo: i duecento anni dalla nascita di Pellegrino Artusi (Forlimpopoli, 4 agosto 1820 – Firenze, 30 marzo 1911). Il suo ricettario La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, pubblicato nel 1891 e ristampato poi innumerevoli volte negli anni e decenni successivi, è stato a lungo il libro più diffuso dell’editoria nazionale, insieme a Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi.

Saranno esposte edizioni d’epoca e recenti e soprattutto 38 grandi tavole a fumetti dell’eccellente illustratore e disegnatore di fumetti Alberto Rebori (1955-2016), che raccontano con parole e immagini 20 ricette.

Oggetti di food design e iniziative culturali e gastronomiche collaterali completeranno la mostra.


La mostra proseguirà poi a Parigi, presso l'Istituto Italiano di Cultura, dal 17 novembre al 23 dicembre 2020.

Mostra a cura di Andrea Tomasetig in collaborazione con Casa Artusi

con il sostegno della Regione Emilia-Romagna


dal 9 OTTOBRE al 2 NOVEMBRE 2020 - INGRESSO LIBERO -

LUN - MER - VEN 15 -18

MAR - GIO 9 - 12.30

SAB e DOM 9.30 - 12.30

ingresso CASA ARTUSI via Andrea Costa 27 - Forlimpopoli (FC)

INFO 0543 743138 +39 349 8401818 info@casartusi.it


Le iniziative si svolgono nel rispetto delle disposizioni di legge a tutela della salute pubblica: per partecipare alle iniziative è richiesto di indossare la mascherina personale, utilizzare l'igienizzante mani messo a disposizione dall'organizzazione e mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro; in occasione di eventi all'interno dei locali, i posti sono limitati.

La RICETTA LIBERATA

9 - 10 ottobre 2020 Casa Artusi. Forlimpopoli

È stato a Pellegrino Artusi a liberare la ricetta dal suo carattere tristemente prescrittivo, trasformandola in un racconto di vita, arricchito di ricordi e facezie, leggerezza e scienza. A questo punto la ricetta può volare alto ed esprimersi con ogni mezzo: la voce, la radio, la scrittura, l’immagine, fotografica o televisiva o cinematografica, senza dimenticare il disegno, il fumetto e l’arte grafica e pittorica. Il convegno promosso da CasArtusi ne evoca i molteplici linguaggi, mirando a una sintesi che serva non solo a illustrare il futuro della Scienza in cucina ma un vissuto che la ricetta annuncia e implica quotidianamente. La ricetta liberata è un omaggio ad Artusi nel bicentenario della sua nascita, per interrogarci e legittimare la nostra presenza in cucina, oggi, domani, sempre.


venerdì 9 OTTOBRE 2020

ore 17

INAUGURAZIONE Mostra “Pellegrino Artusi 1820-2020. Ricette a fumetti di Alberto Rebori”


ore 17.30 - 20 CONVEGNO

Intervengono:

Milena Garavini, Sindaco di Forlimpopoli

Laila Tentoni, Presidente Casa Artusi

Andrea Tomasetig, Curatore Mostra

Andrea Corsini, Assessore a mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo, commercio della Regione Emilia-Romagna


Il volo della ricetta (Alberto Capatti, direttore scientifico di Casa Artusi)

La ricetta sul giornale (Eleonora Cozzella, La Repubblica)

La ricetta nel cinema (Giacomo Manzoli, Università di Bologna)

La ricetta sull’etichetta (Gianfranco Marrone, Università di Palermo)

La scrittura della ricetta (Giovanna Frosini, Università per stranieri di Siena)

La lettura della ricetta (lettura scenica di Alessia Canducci e Giovanni Casadei)


sabato 10 OTTOBRE2020 ore 10 - 13

La ricetta alla radio e alla televisione (Giorgio Simonelli, Università cattolica di Milano)

La ricetta in digitale e la neurogastrofisica (Vincenzo Russo, IULM Milano)

La ricetta fotografata (Maddalena Fossati, La cucina italiana)

La ricetta negli oggetti: il food design (Dario Mangano, Università di Palermo)

La ricetta del nutrizionista (Luca La Fauci, nutrizionista)


Modera il convegno Massimo Montanari (presidente comitato scientifico Casa Artusi)


Ingresso libero previa iscrizione mobile +39 349 8401818 mail info@casartusi.it fino ad esaurimento posti disponibili

La prenotazione è consigliata in quanto, i posti disponibili, nel rispetto delle disposizioni di legge a tutela della salute pubblica, sono limitati.


Evento disponibile in diretta streaming sulla pagina Facebook di Casa Artusi


Le iniziative si svolgono nel rispetto delle disposizioni di legge a tutela della salute pubblica: per partecipare alle iniziative è richiesto di indossare la mascherina personale, utilizzare l'igienizzante mani messo a disposizione dall'organizzazione e mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro; in occasione di convegni all'interno dei locali, i posti sono limitati a massimo 40, i partecipanti vengono registrati e viene loro rilevata la temperatura.


Foto GianLuca CAMPORESI

Domenica 4 OTTOBRE 2020 ore 17.30

Casa Artusi - Chiesa dei Servi -


Buon compleanno Marietta

(Massa e Cozzile 4 ottobre 1860 - Firenze 22 dicembre 1940)


Tanto buona e onesta, Marietta Sabatini, la donna di casa Artusi.

con Monica Alba, Università per stranieri di Siena

Introduce Laila Tentoni, presidente di Casa Artusi

Saluto Milena Garavini, sindaco di Forlimpopoli


a seguire


Biblioteca gastronomica, piano terra

Donazione dell'opera "La cucina è una bricconcella" dell'artista Marino Morigi


Corte Casa Artusi

Degustazione della ricetta n. 604 del panettone Marietta,

preparato dall'Associazione delle Mariette


INGRESSO LIBERO

La prenotazione è consigliata in quanto i posti disponibili, nel rispetto delle disposizioni di legge a tutela della salute pubblica, sono limitati

Fondazione CASA ARTUSI

Via A. Costa 23/27
47034 Forlimpopoli (FC)
tel +39 0543 743138 mobile +39 349 8401818
info@casartusi.it

Le Case della Memoria partecipano alla X Giornata Nazionale ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane). Una giornata dedicata a tutta la storia e la cultura a cui l’Associazione Nazionale Case della Memoria dà voce fin dalla sua nascita.

Per l’occasione, domenica 4 OTTOBRE 2020, numerose case museo della rete apriranno gratuitamente le porte

QUI l'elenco delle case Museo aderinti all'iniziativa


CASA ARTUSI è aperta al pubblico dalle ore 9.30 alle ore 12.30

VISITA GUIDATA gratuita alle ore 11.30


La prenotazione è consigliata in quanto, i posti disponibili, nel rispetto delle disposizioni di legge a tutela della salute pubblica, sono limitati.

Fondazione CASA ARTUSI

Via A. Costa 23/27
47034 Forlimpopoli (FC)
tel +39 0543 743138 mobile +39 349 8401818
info@casartusi.it

Domenica 27 settembre 2020 alle ore 20.30

presso il Giardino* del Ristorante Augusta Cucina e Cicchetto a RIMINI

nell'ambito di Al Mèni "cose fatte con le mani e con il cuore"

e in occasione del Bicentenario della nascita di Artusi, promosso dalla citta Natale, Forlimpopoli,

si svolge la CENA SPETTACOLO: "Buon compleanno Artusi! Viaggio nella cucina popolare italiana"

r egia, cucina e voce narrante di Daniele De Michele in arte Don Pasta, deejay, appassionato di gastronomia.

In occasione della cena il patron Gianpaolo Raschi propone un MENU ARTUSIANO con 4 portate con ricette ispirate dal famoso manuale, tradotto in tante lingue del mondo.

INFO e PRENOTAZIONI: TEL 0541 088489 info@ristoranteaugusta.it


La serata è proposta da Casa Artusi in collaborazione con:

Camera di Commercio della Romagna, Forlì Cesena Rimini e Chef to chef Emilia-Romagna cuochi


*nel rispetto delle misure di legge a tutela della salute pubblica; in caso di maltempo l'evento si svolgerà all'interno del Ristorante


Spettacolo di cucina e musica di:

Daniele De Michele “DONPASTA” - regia, cucina e voce narrante

Donpasta, con Buon compleanno Artusi, vuole raccontare la cucina italiana del nuovo millennio ed i suoi mutamenti partendo da Artusi per arrivare ai giorni nostri, in un progetto multimediale che vede interagire sul palco cucina dal vivo, narrazione teatrale, live music ed immagini filmiche.

Questo il senso del nuovo progetto di Donpasta, “uno dei più inventivi attivisti del cibo" secondo il “New York Times”, che con Buon compleanno Artusi, concentra sull’intero patrimonio culinario popolare italiano, in un concentrato di rappresentazioni simboliche e memorie raccolte nel suo lungo viaggio fatto in tutta Italia.

“Raccontare una ricetta significa andare a capire cosa sia cambiato nella cucina tradizionale, nella sua geografia, nelle sue testimonianze, ma anche raccontare la storia di chi la racconta” afferma l’ideatore e protagonista del progetto. “Significa fare una fotografia non solo della cucina italiana, ma dell’Italia stessa. Questo perché, attraverso la cucina, tutto ciò diventa tela di fondo e strumento di ricostruzione di una nuova identità della città. Sapere cosa si sia conservato, cosa sia in mutamento, cosa si sia smarrito per sempre; capirne le tracce affettive ed emozionali in ognuno, lo smarrimento, l’ancorarsi a ciò che c’è sempre stato, lo sperimentarne la sua trasformazione in qualcosa di nuovo.”

L’ARTISTA

DANIELE DE MICHELE “DON PASTA”

Donpasta è un dj, economista, appassionato di gastronomia, considerato dal New York Times, uno dei più inventivi attivisti del cibo. Il suo primo progetto, Food sound system è divenuto un libro, edito da Kowalski, e uno spettacolo multimediale, in tournée in giro per il mondo da ormai dieci anni. A questo ha fatto seguito nel 2009 “Wine Sound System” sempre edito da Kowalski, tradotto anche in francese dal marzo 2011. Nel febbraio 2013 è stato pubblicato il suo terzo libro: La Parmigiana e la Rivoluzione e nel 2014 Artusi Remix (Mondadori). Per Treccani e Il Corriere della Sera ha pubblicato la serie TV “ Le Nonne d’Italia in cucina”. Ha collaborato, tra gli altri, con Paolo Fresu, David Riondino, Daniele di Bonaventura. Scrive regolarmente per “Slow Food“,“La Repubblica“,“Left“ e collabora con “Smemoranda“, “Alias“,“Fooding“, l’Università del Gusto di Slow Food, “Casa Artusi“ e “Cultura gastronomica“. Ha organizzato a Roma il Festival “Soul Food“ con Terreni Fertili e a Toulouse, dove vive, l'“Academie des Cuisines Metisses“. Lavora attualmente sul progetto Artusi Remix con Casa Artusi, sulla cucina popolare italiana, da cui ha ricevuto il Premio “Marietta ad Honorem”.