News Pagina 2

  • Lunedì 30 LUGLIO 2018 ore 20 Cena con il Produttore

Torre San Martino (Modigliana FC) Cena con abbinamento Vini € 32

LEGGI il menù

  • Giovedì 2 AGOSTO 2018 ore 20 Cena con il Produttore

Birrificio BioNoc (Trento) Cena con abbinamento Birre € 32

LEGGI il menù

  • Sabato 4 AGOSTO 2018 ore 20.15

Speciale NOTTE BIANCA del CIBO ITALIANO Forlimpopoli e ...il mondo celebrano Artusi !!!

Cena ARTUSIANA con tavole allestite in strada, lungo la via Costa

Cena con abbinamento vini Consorzio di Bertinoro € 25

LEGGI il menù

  • Giovedì 23 AGOSTO 2018 ore 20 Cena con il Produttore

Tenuta DE' STEFENELLI (Bertinoro FC) Cena con abbinamento Vini € 32

LEGGI il menù

  • TUTTE le Domenica sera di AGOSTO e inizio SETTEMBRE nella Corte di Casa Artusi: Artusin’Bolla 2018

dalle ore 19.30 alle 20.30 Concerto + Aperitivo € 15 (2 Calici e Buffet Libero)

ore 20.30 Concerto + Aperitivo + Cena Degustazione € 40 (Coperto Incluso, Bevande Escluse)

in caso di pioggia l’aperitivo e il concerto si svolgeranno in Osteriae la cena nel Ristorante

  • Domenica 5 AGOSTO 2018

Artista: Scaricatori Bolle: Rifermentati in Bottiglia e Metodo Ancestrale

  • Domenica 12 AGOSTO 2018

Artista: Contrada Lamierone Bolle: Metodo Classico

  • Domenica 19 AGOSTO 2018

Artista: Claudia Cieli Bolle: Champagne e Cremant

  • Domenica 26 AGOSTO 2018

Artista: LAMORIVOSTRI Vincitori Premio Nazionale Folk e World 2018 Bolle: Franciacorta e OltrePò Pavese

  • Domenica 2 SETTEMBRE 2018

Artista: JoLi & Co

Bolle rosè e ...non solo!


INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI:
telefono
+39 0543 74.80.49

mail ristorante@casartusi.it


Il Ristorante Casa Artusi e l'Enoteca sono aperti al pubblico a pranzo e a cena, l'Osteria è aperta solo a cena.

Ristorante-Enoteca-Osteria Casa Artusi è CHIUSO il martedì per turno e il mercoledì a pranzo

(l'Osteria, quindi, è CHIUSA il martedì sera)

LE EVIDENZE SCIENTIFICHE IN CUCINA:

LA SINDROME DELL’INTESTINO IRRITABILE PRESA PER LA GOLA

Sabato 24 NOVEMBRE 2018 - Forlimpopoli, Casa Artusi, Aula Didattica Scuola di Cucina

CORSO TEORICO-PRATICO SULLA NUTRIZIONE

Il corso prevede una parte teorica di lezioni frontali interattive, a cui seguirà una parte pratica in cucina.
La mattina sarà trattato, con l’apporto di Medici e Nutrizionisti, il tema della sindrome del colon irritabile e le patologie più frequentemente associate.
Verrà dunque descritta la dieta standard per IBS, il protocollo FODMAP sviluppato dai ricercatori della Monash University di Melbourne, Australia, dai risultati validati scientificamente (P.R.Gibson, S.J.Shepherd, 2010) e i limiti dei protocolli nutrizionali.
Infine saranno esposte le indicazioni dietetiche più adeguate nelle varie fasi della vita per realizzare nella pratica quotidiana i principi e le procedure dell’evidence based practice.
Il pomeriggio prevede lezioni pratiche con lo chef in presenza della dietista, per realizzare un menù gustoso, piacevole e semplice, adatto alla patologia.

Le lezioni, svolte nella Scuola di Cucina di Casa Artusi, sono indirizzate sia a chi si cimenta con poca assiduità ai fornelli, sia agli appassionati di cucina che intendono migliorare le proprie competenze e capacità anche in questo ambito. Saranno utilizzati prodotti dell’eccellenza gastronomica, trattati nel modo adeguato a valorizzarne l’alto contenuto nutrizionale.

Il corso permetterà di applicare il razionale scientifico del protocollo nutrizionale nella pratica culinaria, realizzando ricette invitanti e gustose.

Responsabile Scientifico: dott.ssa Annamaria Acquaviva


Il Corso è accreditamento ECM (11,2 crediti formativi) per le professioni di Medico Chirurgo: Allergologia ed Immunologia Clinica, Oncologia, Chirurgia Generale, Chirurgia Pediatrica, Dermatologia e Venereologia, Gastroenterologia, Geriatria, Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, Malattie Metaboliche e Diabetologia, Medicina Generale (Medici di Famiglia), Pediatria, Pediatria (Pediatri di Libera Scelta), Scienza dell’alimentazione e Dietetica; Infermiere; Educatore Professionale; Biologo; Dietista; Farmacia Ospedaliera; Farmacia Territoriale.

Corso a numero chiuso: massimo 25 partecipanti

L’iscrizione da diritto a: materiale didattico, grembiule personalizzato “Casa Artusi”, attestato di frequenza, attestato ECM, visita guidata di Casa Artusi, pranzo a buffet, degustazione piatti preparati.

Informazioni, programma e scheda d'iscrizione sul sito: www.comunicazioneventi.it

Segreteria Organizzativa e Provider ECM: Comunicazion&venti, Forlì

Tel. 0543 720901 – Fax 0543 031646 – email: segreteria@comunicazioneventi.it

Foto di Beppe Salerno

Il tour dell'Emilia-Romagna conquista le pagine del NY Times

CHEF BIKE TOUR proposto da Tourissimo di Beppe Salerno: nella foto un momento della la tappa per il corso di cucina pratico in Casa Artusi a Forlimpopoli (FC); il tour permette di conoscere alcuni dei 44 prodotti a marchio DOP e IGP dell'Emilia-Romagna attraverso un percorso in bicicletta che spazia dall'Appennino al mare, attraverso le città d'arte ovvero luoghi identitari ricchi di storia, cultura e naturalmente sapori. Nella #foodvalley e #wellnessvalley d'Italia.

Leggi l'articolo del NY Times del 18.05.2018

Eating and drinking your way through a trip and learning something in the process

by Elaine Glusac

Culinary travel is on the rise, but it’s not just food on the menu: Tours are offering deeper investigations into the cultural and geographic factors that surround what’s on your plate.

When it comes to consuming a culture, it’s hard to beat digesting it in the literal sense, which may explain the explosion of food-related trips.

From Texas to Turkey, food is a point of differentiation for many destinations and, according to the United Nation’s World Tourism Organization, has helped drive tourism to rural regions, giving often needy areas new income to supplement agriculture.

Counting culinary travelers is nearly impossible; after all, everyone eats. But in a 2016 survey, the World Food Travel Association, a nonprofit organization devoted to education and research in the culinary travel field, found that 59 percent of respondents believe food and drinks are more important when they travel than five years earlier.

In the decade or so since culinary travel began whetting the appetites of gastronauts, food-related travel has shifted from pure consumption — hitting that bucket list of Michelin-starred restaurants — to deeper investigations into where food comes from and the cultural and geographic factors that influence it.

“Food tourism is where walking tours were in the 1980s when there was confusion about walking versus trekking,” said Kathy Dragon, a veteran guide who now owns Whole Journeys, which organizes active trips with a food focus. “I don’t use the term ‘culinary tours’ because it puts too much emphasis on food rather than culture.”

The latest in food trips, which follows, runs the gamut from addressing food waste to forging connections with those growing, raising and making the food (all rates quoted are per person).

Eat and exercise

In addition to burning off calories, active food trips can offer ground-level entree to food producers.

(...)

Beppe Salerno, the co-founder of the bike tour company Tourissimo, combines his passion for biking with his training as a sommelier in food-focused itineraries. This year, the company plans trips with well-known American chefs to bridge the two cultures. Brooke Williamson, a “Top Chef” winner, will accompany a new trip to Emilia-Romagna, the home of Parmigiano-Reggiano and prosciutto di Parma

Tantissime le iniziative, da nord a sud, per l’anno del Cibo italiano che si celebra quest’anno. Il ministero dei Beni culturali e del Turismo, selezionando e patrocinando eventi regionali e territoriali, compone il Calendario delle Attività.

Comitato Tecnico di Coordinamento dell'Anno del Cibo Italiano, presieduto dal direttore generale Turismo del Mibact Francesco Palumbo, è composto da: Carlo Petrini, fondatore di Slow Food; Oscar Farinetti, patron di Eataly; Cristina Bowerman, presidente Ambasciatori del Gusto; Massimo Bottura, chef; Riccardo Cottarella, presidente dell’Unione Internazionale Enologi; Giorgio Calabrese, medico nutrizionista e docente di Alimentazione e Nutrizione umana all’Università del Piemonte Orientale; Marco Gualtieri, presidente di Seeds&Chips; Claudia Sorlini, vicepresidente del Touring Club Italiano; Enzo Coccia, pizzaiolo; Elisabetta Moro, professore ordinario di Antropologia culturale e Tradizioni Alimentari del Mediterraneo all’Università suor Orsola Benincasa di Napoli; Mauro Rosati, direttore generale Fondazione Qualivita; Massimo Montanari, professore ordinario di storia dell’Alimentazione e Presidente del Comitato Scientifico di Casa Artusi; Raffaele Borriello, direttore generale di Ismea.

Tra le azioni in campo i Ministeri dei Beni culturali e Turismo e delle Politiche agricole attueranno una “ricognizione di prodotti agricoli ed agroalimentari di eccellenza, ricette della cultura alimentare e culinaria dei territori, circuiti ed itinerari di offerta enogastronomica ed eccellenze di conoscenze e sapere”.

Poi con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale e gli Istituti italiani di cultura all’estero, verrà realizzata una grande campagna di comunicazione internazionale sul brand Italia.

La promozione della cucina italiana di qualità passa poi attraverso l’organizzazione della SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO con Ambasciate, Consolati e Istituti italiani di Cultura che presenteranno i prodotti alimentari di eccellenza rappresentativi dell’Italia.

"2018 anno del Cibo italiano", evento nazionale e dedicato allo chef Gualtiero Marchesi indetto dai due ministeri Mibact e Mipaaf,


Il 4 AGOSTO sarà la NOTTE BIANCA del Cibo Italiano con piazze, attività pubbliche e private che "possano dimostrare che il cibo italiano è un'esperienza di tradizione, di continuità e di sviluppo", dedicata a Pellegrino Artusi storico scrittore, gastronomo e critico letterario italiano nato il 4 agosto del 1820 a Forlimpopoli.


Infine, la campagna di comunicazione che promuove l’iniziativa ‘2018, anno del Cibo italiano’ è incentrata su uno spot realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano sotto la direzione del regista Maurizio Nichetti. Anche sui social, condividendo foto e esperienze, tutti sono invitati a partecipare alla campagna utilizzando l’hashtag ufficiale #annodelciboitaliano.

Info

http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/

www.winefoodemiliaromagna.com

#annodelciboitaliano

#artusi

#nottedelcibo


Forlimpopoli, città natale e Firenze città d'adozione di ARTUSI celebrano la NOTTE BIANCA DEL CIBO


Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali hanno proclamato per il 4 agosto nell’ Anno del Cibo Italiano, al fine di valorizzare il patrimonio enogastronomico nazionale, dedicandola a Pellegrino Artusi, nel giorno della sua nascita.

Un tributo che riconosce e esalta il ruolo di Artusi (Forlimpopoli 1820/Firenze 1911), come testimonial perfetto di questa Notte Bianca. Pellegrino Artusi infatti con il suo ricettario, La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, presente in tutte le famiglie italiane e tradotto in tante lingue del mondo, realizza e aggrega una cucina nazionale che raccoglie e sintetizza le tante tradizioni locali, ricomposte in un mosaico che non appiattisce ma esalta le diversità.


in Piazza Garibaldi

TRAMONTO DiVino -ticket degustazioni-

al calar del sole i sommelier AIS in alta uniforme presentano i migliori vini della “Guida Emilia-Romagna da bere e da mangiare” nella terza tappa estiva del road show regionale del gusto;

IN DEGUSTAZIONE centinaia di etichette emiliano-romagnole selezionate dalla nuova edizione della guida 'Emilia Romagna da Bere e da Mangiare'

€12 con calice, degustazione libera di vini, guida Emilia Romagna da Bere e da Mangiare 2018-2019
€10 ridotto soci AIS

gli abbinamenti vino-cibo in collaborazione con alcuni Consorzi dei prodotti a marchio DOP e IGP

  • Piadina Romagnola IGP
  • Scquacquerone di Romagna DOP
  • Prosciutto di Modena DOP
  • Mortadella di Bologna IGP
  • Salumi Piacentini: Coppa e Salame Piacentini DOP
  • Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP
  • Olio extravergine di oliva di Brisighella DOP
  • Parmigiano Reggiano DOP
  • Pesca e Nettarina di Romagna IGP

con la partecipazione di Osta by Mambelli (Santa Maria Nuova di Bertinoro) € 8 degustazione cibo

MOSTRA -ingresso libero -

“Galleria d’arte A casa di Paola” propone la personale di Pasquale Marzelli (pittore e scultore autore della scultura che ogni anno viene consegnata ai Premi Artusi) con opere raffiguranti Pellegrino Artusi, Olindo Guerrini ed il cibo in numerose espressioni.


in Piazza Fratti (fra le mura della Rocca):

MAF Museo Archeologico ore 18.30-23 -ingresso libero -

apertura straordinaria ed esposizione della MOSTRA “Tonina Cianca. Ovarole di Romagna” curata da Silvia Bartoli e Orlando Piraccini nell’ambito della seconda edizione del ciclo Un museo da gustare.

CINEMA Teatro Verdi

proiezione del film Quanto Basta (commedia -2018) di Francesco Falaschi


in piazza Pompilio:

MUSICA DAL VIVO - ingresso libero -

“Concerto a ballo” a cura dell’Orchestrona Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli diretta da Davide Castiglia


in Via A.Costa:

CENA all’aperto “A tavola non s'invecchia”

Allestimento tavolata lungo la via Costa, menù con ricette artusiane a cura del Ristorante Casa Artusi

vini in abbinamento a cura del Consorzio BERTINORO WINES

Prenotazioni telefono +39 0543 74.80.49 mail ristorante@casartusi.it

Sformato di funghi n.452

Tagliatelle col prosciutto n.69

Pollo in salsa tonnata n.365

Insalata di patate n.444 e Petonciani (melanzane) in gratella n.402

Torte da credenza in centro tavola

euro 25


LETTURE e piece teatrali dal ricettario Artusiano a cura di Denio Derni, l’attore che dal 2006 interpreta l’Artusi.


in Casa Artusi :

LABORATORI DIDATTICI

(ore 17 - 19 e 20) ingresso libero, posti limitati

a cura di Gelato Museum Carpigiani “Viaggio nel tempo col gelato” racconto animato sulla storia del gelato e produzione di antiche ricette dagli Egizi al Rinascimento. Nell’antica Roma i gelati si preparavano con neve e miele, gli speziali arabi nel XII sec. realizzavano deliziosi sorbetti con oltre 400 tipi di fiori; durante il laboratorio, i bambini ricostruiranno insieme ai Docenti di Gelato University, le ricette di sorbetti e gelati diffuse dall’Antichità al Rinascimento. Durata 45 minuti circa.

Al termine degustazione di gelato!


a cura dell’Associazione delle Mariette di Forlimpopoli:

dimostrazione della preparazione della pasta fresca fatta a mano mito e rito dell’Emilia-Romagna


MOSTRA - dalle 18 ingresso libero -

“Il grano che seduce”, l’opera di Ido Erani dedicata al cibo, dopo aver incantato il pubblico all’Expo di Milano 2015 introduce alla Mostra "Il tempo senza tempo"


SHOW COOKING - partecipazione libera, posti limitati, consigliata la prenotazione -

con il Maestro Chef Paolo Teverini (Bagno di Romagna FC) – Vice Presidente Associazione Chef to chef emiliaromagnacuochi


INAUGURAZIONE del Punto Informativo KEYQ+

Il programma INTERREG Italia-Croazia (ambiente e patrimonio culturale) il cui obiettivo principale è proteggere e preservare la cucina tradizionale e i siti storici meno conosciuti e dare una spinta all'economia transfrontaliera grazie a pacchetti turistici esperienziali e sostenibili.


In collaborazione con Istituto Alberghiero di Forlimpopoli


FIRENZE

in San Lorenzo:

al mattino presso il Mercato Centrale in San Lorenzo focus su Pellegrino Artusi e la sua Cucina con Radio Toscana che trasmetterà in diretta dal mercato ed in collaborazione con l’Accademia della Cucina italiana

piazza Bartali:

dalle 19 alle 20,30 lo spettacolo di Luisanna Messeri (Premio Marietta ad honorem 2007, AliceTV il Club delle Cuoche, la Prova del Cuoco) “la Banda della ricetta”


Tutto il programma

www.forlimpopolicittartusiana.it

www.casartusi.it

http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/

www.winefoodemiliaromagna.com

#annodelciboitaliano

#artusi

#nottedelcibo

Pacchetti turistici in collaborazione con FOOD in TOUR